sabato 27 maggio 2017
Login
 
 

Enter Title

Riduci

Mostra Fotografica - Sesto San Giovanni

Riduci

MOSTRA FOTOGRAFICA “CIBO COME SPERANZA”

a Sesto San Giovanni

Iniziativa dell'Operazione Mato Grosso

dell'
Associazione Don bosco 3A

Patrocinata da Expo in Città



Da venerdi 26 giugno 2015 a venerdi 26 luglio 2015 è  possibile visitare a Sesto San Giovanni la Mostra fotografica “Cibo come Speranza” presso  l'esposizione Mobili e Arredi andini “Arte e Carità”, nei locali di Viale Matteotti, adiacente la Chiesa salesiana Santa Maria Ausiliatrice.

Il 26 giugno la mostra apre i battenti. Il programma della serata prevede dalle 19:00 apericena etnico (gratuito) per degustare i sapori peruani come l’empanadas peruanas e la cancha a seguire dalle 20:30 l’inaugurazione ufficiale.

Attraverso le fotografie raccontiamo la storia e le speranze dei contadini e della popolazione peruana intrecciata alla cultura locale del cibo.

Il cibo come speranza, come forma, come colore, come festa, come fame.

Emblema della mostra fotografica è la patata che nasce in  Perù  e per la gente di questo paese è tutto.

Il CIP (Centro Internazionale della Patata) con sede a Lima studia un sistema per aumentare la produzione di patate a basso costo e con  un ottimo grado di qualità senza la clonazione  questo  per ridurre la malnutrizione e tutto ciò che essa comporta. Il CIP terminata la fase di ricerca inizia una fase di sperimentazione in campo per fare questo scelse  Chacas.

Chacas è un villaggio dove è presente l’operazione Mato Grosso e dove era parroco il Padre Ugo, che è  apprezzato in tutto il Perù e conosciuto per il lavoro capillare svolto nelle ande, e dove sono presenti i  gruppi delle patate che sono una forma di coltivazione collettiva molto simile alla nostra mezzadria; la parrocchia mette a disposizione i terreni anticipando i concimi alla gente che coltiva, il raccolto  viene diviso tra la gente che lavora e la parrocchia che a sua volta utilizza le patate per sfamare i più poveri.

Terminata la sperimentazione la patata denominata chacasina è entrata in produzione e viene coltivata da ormai 20 anni.

Il CIP è un’esempio dove la scienza si muove, senza scopo di lucro, al servizio della fame.

L'Operazione Mato Grosso nasce nel 1967 come movimento educativo e missionario ad opera del salesiano padre Ugo De Censi, desideroso di aiutare le popolazioni delle zone di montagna del Perù. Nel 1976 si è trasferito a Chacas per ricoprire il ruolo di parroco e da li sono iniziate tutte le iniziative create fino ad oggi.

L’'Operazione Mato Grosso svolge numerose attività a favore delle popolazioni più povere dell'America Latina, gestendo attualmente più di cento missioni.

La mostra fotografica è ospitata nei locali messi a disposizione dai salesiani di Sesto dove sono esposti i mobili prodotti dai giovani artisti peruviani che fanno parte della Familia Artesanos Don Bosco.

I ragazzi della Familia de Artesanos costruiscono i loro mobili in legni pregiati, sostituendo chiodi e viti con incastri a nido di rondine e seguendo ogni pezzo dal progetto alla realizzazione completa. Accanto ai mobili, realizzano complementi d'arredo, sculture in legno e pietra, vetrate artistiche e oggetti sacri.

A sostegno della Familia de Artesanos e dell'OMG è nata l'Associazione Don Bosco 3A, i cui membri lavorano gratuitamente allestendo mostre per la vendita delle opere dei giovani falegnami peruviani e sostenendo le missioni dell'Operazione Mato Grosso. Tutto il ricavato della vendita dei mobili torna interamente agli artigiani e ai poveri.

L'esposizione è aperta il sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19,00 e la domenica dalle 10,00 alle 12,30 e dalle 15.00 alle 19,00.


Per informazioni. Cristina 339.6797701 o bonassicristina@gmail.com
 
img
img Papa in Bolivia | P. Giorgio Nonni | Mostra Fotografica | Eventi 2014 | Sfilata di Firenze img
img
img Privacy | Termini Di Utilizzo
 
(c) Associazione Don Bosco 3A img